Pagine

lunedì 12 febbraio 2018

SOTTOSCRITTO IL CONTRATTO DI COSTA FRA I SINDACI DEL LITORALE VENETO

Venerdì 9 febbraio nel pomeriggio sono stati sottoscritti in municipio a Chioggia gli atti costitutivi della Conferenza dei sindaci del litorale veneto, come previsto dalla legge regionale n. 30/2016 art. 85 e del Contratto di Costa veneto. Hanno aderito i Comuni di Chioggia Jesolo, Cavallino Treporti, San Michele al Tagliamento, Rosolina, Porto Tolle, Eraclea. La Conferenza dei Sindaci avrà durata fino al 2050 e come finalità il perseguimento dello sviluppo economico e sociale dei Comuni associati. In particolare i problemi più discussi saranno inerenti all’erosione dell’arenile dovuta all’apporto insufficiente di materiali inerti dai fiumi, al fenomeno dei rifiuti spiaggiati, l’andamento della stagione turistica, il fenomeno dei venditori abusivi sui litorali nella stagione estiva. Il Contratto di Costa Veneto consiste in un patto territoriale che permette di pianificare una strategia per la gestione integrata e la valorizzazione delle risorse esistenti a partire dall’acqua. Questo strumento nasce dall’esperienza del Consorzio di bonifica Delta del Po, responsabile e coordinatore del Contratto di Foce. I fini consistono nel trovare un sistema di gestione integrata delle risorse territoriali a partire dall’acqua. Le potenzialità del Contratto di Costa riguardano la possibilità di miglioramento dei livelli di qualità e di equità del territorio costiero nell’interfaccia fiume-mare, attraverso regole condivise. Attraverso tale processo saranno facilitate le azioni di tutela, difesa e sicurezza idraulica in attuazione a quanto previsto dalle pianificazioni di settore e territoriale.
«Come era stato spiegato nella conferenza pubblica dello scorso 4 dicembre - spiega il sindaco di Chioggia Alessandro Ferro - le attività per il Contratto di Costa e Conferenza dei Sindaci del litorale Veneto proseguono costantemente a tappe forzate. Gli atti sottoscritti pochi giorni fa sono due assi portanti di queste attività sinergiche tra i comuni costieri del Veneto. Sottolineo nuovamente l’indispensabile necessità di lavorare in sinergia con gli altri Comuni al fine di trovare una linea di condotta condivisa, atta a preservare e migliorare il nostro litorale. Il Comune di Chioggia è l’ente capofila sia per la Conferenza dei sindaci che per il Contratto di Costa. Siamo certi che queste modalità operative tra enti porteranno a risultati concreti attorno ai temi comuni che ogni singolo Comune, da solo, non potrebbe raggiungere».

1 commento:

  1. Ennesimo carrozzone che non concluderà mai nulla.

    RispondiElimina

Chioggia Azzurra suggerisce ai gentili lettori la registrazione di un proprio account Google -anche attraverso uno pseudonimo- con il quale commentare gli articoli, al fine di favorire una miglior comprensione dell'identità digitale tra utenti. Non è nostra intenzione schedare o rintracciare in qualche modo chi commenta anonimamente; anzi lasciamo in tal senso la massima libertà al lettore di non declinare le proprie generalità, restando però nell'ambito del buon gusto e della corretta educazione nel commentare senza offendere alcuno. Siamo certi di essere compresi in questa esigenza, e per questo Chioggia Azzurra ringrazia.