Pagine

mercoledì 12 gennaio 2022

CAOS TAMPONI: IL PD, NEL RISPETTO DELL'IMPEGNO DEL PERSONALE SANITARIO, CHIEDE MIGLIORAMENTI

Il partito Democratico di Chioggia, nonostante riconosca la profusione di impegno e la professionalità del personale sanitario operante al Centro tamponi presso l’Ospedale cittadino, non può fare a meno di sottolineare la continua situazione di disagio vissuta da chi usufruisce del servizio: lunghe ore d’attesa, in piedi e al freddo, anche per l’utenza composta da persone fragili, quali anziani, donne incinte e bambini. Una situazione per la quale sembra non si stiano predisponendo miglioramenti, nonostante il grande bacino d’utenza. La segretaria del PD locale, Edy Falcone, ha appreso dai media che la ULSS 3 Serenissima si sta attivando per apportare migliorie agli altri centri tampone di competenza, a tutti, tranne che a Chioggia. Come sostiene l’attivista, anche il centro tamponi della nostra città ha necessità di un potenziamento in modo che possa rispondere al meglio alle esigenze dell’utenza, pur comprendendo la situazione contingente di emergenza e di difficoltà.

venerdì 7 gennaio 2022

DOLFIN (LEGA): NOMINARE UN NUOVO CDA AL DANIELATO A POCHI GIORNI DALLA SCADENZA LEGISLATIVA E’ STATO UN ATTO SCORRETTO POLITICAMENTE

DOLFIN (LEGA): NOMINARE UN NUOVO CDA AL DANIELATO A POCHI GIORNI DALLA SCADENZA LEGISLATIVA E’ STATO UN ATTO SCORRETTO POLITICAMENTE Il CdA, Consiglio di Amministrazione, dell’Ipab Danielato di Cavarzere è stato nominato dall’allora sindaco Tommasi solo l’8 settembre scorso, a 20 giorni dalla votazione per le Amministrative.. Non c'era urgenza per le votazioni, possibili fino al 30 ottobre, quindi possibili da fare anche dalla nuova amministrazione. Procedere con le stesse è stato un atteggiamento in spregio agli accordi politici e alla trasparenza, che fa pensare solo al volersi accaparrare qualche posto giocando in anticipo. Nomine che rivelano il voler collocare persone amiche,sostiene Dolfin, consigliere regionale, una cosa di non poco conto vista l'accusa che viene elevata ora, sostenente che la scelta venga fatta per opportunità politica. All’epoca, da più parti era stato richiesto all’allora sindaco Tommasi di non fare nomine, lasciando l’onere all’amministrazione entrante, proprio per correttezza politica, continua Dolfin. Nonostante le richieste, Tommasi ha voluto procedere nominando un CdA privo delle competenze necessarie. La decisione del nuovo sindaco Munari è di sollevare questo CdA e di nominarne uno tecnico che sia di supporto all’Ipab e al Comune. Durante la diatriba è stato più volte sostenuto dalla sinistra, che le nomine nel CdA sono sei, sono solo cinque. Secondo Dolfin, fare come ha fatto nei giorni scorsi il collega Montanariello, paventare azioni legali, non fa altro che alimentare diatribe politiche inutili. Secondo Dolfin la questione posta dal sindaco Munari, avendo sott'occhio la panoramica della situazione, non può che ritenersi legittima, valida, funzionale e a tutela della trasparenza ma soprattutto utile alla funzionalità dell’Ente e alla sinergia che si creerebbe tra Enti e Governo.

IL SEGRETARIO DELLA LEGA LUCIANO (Aldino) PADOAN SI È DIMESSO

Francamente la notizia delle dimissioni del segretario della Lega, l’architetto Luciano Padoan conosciuto da tutti come Aldino lascia un po’ sconcertati. L’interessato risponde con delle generiche “motivazioni personali” e non aggiunge altro ma senza voler per forza cercare delle motivazioni politiche conoscendo bene le qualità di Padoan che ha saputo gestire e coordinare tutte le trattative che hanno poi portato alla candidatura e alla vittoria del centro destra con il candidato sindaco Mauro Armelao queste dimissioni “suonano” molto strane.

È un passaggio normale quando una coalizione vince una competizione elettorale che il segretario del partito di maggioranza possa aspirare ad un incarico politico importante. L'architetto Padoan, l’Aldino Padoan, non solo non ha chiesto ma non ha neppure voluto altri incarichi se non di essere segretario della Lega, come fanno le persone animate non da aspirazioni personali ma interessate al bene comune.

Se Aldino Padoan si è dimesso anche se arriveranno più conferme sulle motivazioni “personali” noi non ci crediamo.



 

venerdì 31 dicembre 2021

ORDINANZA BOTTI: NON È ANCORA FINITA LA POLEMICA

La segretaria del Partito Democratico di Chioggia, Edy Falcone, tirata in ballo dal Sindaco Armelao nel momento in cui le faceva notare che la sua ordinanza sui botti di fine anno, tanto contestata, era identica a quelle degli anni precedenti, pur decisa a non voler innescare polemiche ribatte, affermando che l'ordinanza si poteva comunque migliorare. Inoltre afferma che lo scorso anno vigeva il coprifuoco. Portando a testimonianza altre città in cui i fuochi sono stati vietati ha voluto solo sottolineare che se si vuole si può fare, chiedendo che il prossimo anno si possa cominciare per tempo una campagna di sensibilizzazione nelle scuole in cui informare i ragazzi dei danni che possono provocare i petardi.

BENIAMINO BOSCOLO: AUGURI E RENDIMENTO COMUNALE

Volendo fare un sunto dei primi due mesi di Amministrazione Armelao, il Presidente del Consiglio Beniamino Boscolo ha dato merito alla collaborazione di tutti per il raggiungimento dei primi obiettivi. 

Durante le amministrazioni precedenti sono stati discussi un numero notevolmente inferiore di provvedimenti rispetto a quelli attuali, nello stesso arco temporale, sia con l’Amministrazione Pentastellata, sia con quella del Partito Democratico. Una dinamicità ben diversa quindi. 

L’amministrazione Armelao ha dovuto iniziare riparando errori fatti dall’amministrazione precedente, soprattutto per quanto riguarda il capitolo dedicato al Natale 2021, per il quale l'amministrazione Ferro non ha lasciato un centesimo pur avendo speso per il Natale 2020 ben 120mila euro. A fatica si sono racimolati 30mila euro, ben poca cosa in confronto, coi quali si è organizzato ciò che si è potuto, non ritenendo corretto andare a intaccare altri servizi, essenziali per il cittadino.  

Altro errore che questa amministrazione ha dovuto correggere è stata la disposizione riguardante i canoni patrimoniali, aumentati in modo ingiustificato. Il Consiglio ha dovuto porre rimedio modificando il Regolamento.

Altri interventi hanno riguardato il CdA di Veritas e la sistemazione di alcuni debiti fuori bilancio.

Molti sono stati gli Ordini del Giorno presentati dall’opposizione e che, in qualche caso, sembrano essere sfociati in pretese che non sembrano essere ammissibili da una parte politica che, comunque sia, ha perso le elezioni.

 


giovedì 30 dicembre 2021

DANIELE STECCO (M5S): RIVENDICHIAMO I “SUCCESSI” DELLA NUOVA AMMINISTRAZIONE

Daniele Stecco, capogruppo del M5S ha da ridire sulla comunicazione che ha diramato ieri il Presidente del Consiglio Beniamino Boscolo in cui sottolineava i successi raggiunti in questi due mesi di amministrazione Armelao.

Molte cose andrebbero raffrontate, ha sostenuto Stecco, non solo i numeri, ma anche il periodo di insediamento. A fine anno vengono approvati molti temi che sono stati discussi nei mesi precedenti e sono quindi frutto del lavoro fatto, in questo caso, dall’amministrazione Ferro, come la convenzione con Ater o la designazione dei rappresentanti negli Enti per non parlare del lavoro propedeutico alla circolazione dei bus in via Cavour.

Per quanto riguarda il Natale, solitamente le risorse vengono stanziate a fine anno, afferma Stecco, evidenziando che Capon ne è a conoscenza, anche con i proventi della tassa di soggiorno che viene incassata a ottobre. Quello di cui Stecco si preoccuperebbe è che le luminarie natalizie sono state posizionate prima dell’approvazione del bilancio. Secondo Stecco si tratta di un iter non corretto rispetto alla normativa contabile. 

A riguardo gira voce che parte delle luminarie siano state finanziate dalla produzione cinematografica Luxe Wibe che stava girando in Riva Vena ma contemporaneamente venivano posizionate anche in altri luoghi del territorio cittadino. Secondo Stecco si tratta di un fatto abbastanza grave.

La cosa che il consigliere pentastellato rimprovera maggiormente è la mancanza di umiltà che con permette il riconoscere che parte del lavoro è stato fatto da chi era prima di loro al governo della città

 


martedì 28 dicembre 2021

LA DOTTORESSA DANIELA BALLARIN CONFERMATA DIRIGENTE DEI SERVIZI ALLA PERSONA

Dirigente Amministrativo del Settore Servizi alla Persona e Servizi Sociali è stata confermata la dott.ssa Daniela Ballarin alla quale sarà conferito incarico a tempo determinato.

Quella della dott.ssa Ballarin è risultata la più idonea tra le candidature presentate ed è stata scelta dopo il colloquio tenuto con il sindaco. La dott.ssa Ballarin oltre alla precedente legislatura grillina in cui  ha dato dimostrazione innumerevoli volte di affidabilità e competenza, è da anni operativa nell'amministrazione di cui conosce bene le innumerevoli problematiche, ha iniziato il suo percorso amministrativo presso il comune di Cavarzere dopo essersi laureata con il massimo dei  voti in giurisprudenza.  Una conferma che sarà sicuramente approvata e non dovrebbe sollevare la minima critica da parte di nessuno.